Liliana trovata morta a Trieste, ancora nessun indagato

Liliana Resinovich

Lo si apprende da fonti vicine agli inquirenti che indagano sul caso

TRIESTE A 13 giorni di distanza dal ritrovamento del corpo, non ci sono ancora indagati per la scomparsa e la morte di Liliana Resinovich.

Lo si apprende, ricorda l’Ansa, da fonti vicine agli inquirenti che indagano sul caso dell'ex dipendente regionale, scomparsa da casa il 14 dicembre e il cui corpo privo di vita è stato ritrovato in una zona boschiva nell'area dell'ex ospedale psichiatrico di Trieste il 5 gennaio scorso. Le indagini proseguono in attesa degli esiti degli esami tossicologici - disposti all'indomani dell'autopsia - e degli accertamenti disposti sui reperti ritrovati sul corpo della pensionata di 63 anni, effettuati dalla Polizia Scientifica.

Tra questi una borsetta a tracolla, vuota, che aveva al collo. Secondo quanto si è appreso, anche per questi ultimi esami - come per quelli di natura tossicologica - occorrono in media una trentina di giorni. Considerando che sono cominciati una decina di giorni fa, non si attendono gli esiti prima di una ventina di giorni. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Maltempo a Cremona: una tromba d'aria abbatte alberi e infrastrutture

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi