Il centrodestra di Duino Aurisina si prepara alla resa dei conti

Ore decisive per il rapporto tra “Alleanza” e il resto della maggioranza Sullo sfondo le elezioni amministrative in programma a giugno 

lo scontro

DUINO AURISINA


Giornata decisiva quella odierna per il futuro della maggioranza di centrodestra che governa il Comune di Duino Aurisina, agitata nelle ultime settimane dal contrasto fra il sindaco Daniela Pallotta e l’assessore “dissidente” Massimo Romita. Quest’ultimo - esponente di Alleanza per Duino Aurisina, la forza numericamente più rilevante all’interno della coalizione, che aveva fatto mancare il numero legale nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, provocandone la sospensione - aveva indicato il termine di venerdì scorso come «ultima spiaggia» per ottenere le risposte del caso e ricomporre la frattura. Poi, su richiesta del sindaco, Romita ha rinviato a oggi tale scadenza.

«Ma oltre non aspetteremo – ha detto ieri l’assessore – perché serve chiarezza». A giugno infatti si voterà per il rinnovo del Consiglio comunale e il centrodestra, presentandosi diviso, potrebbe pagarne le conseguenze.

«Fin da novembre – ricorda Romita – abbiamo chiesto rispetto per i nostri consiglieri e per il lavoro fatto. Rispetto che è mancato con uscite del sindaco alle quali non abbiamo risposto, perché crediamo nella possibilità di vedere unita una maggioranza, senza dubbio oggi in difficoltà». Pochi giorni fa c’era stato un primo incontro fra i componenti della coalizione di centrodestra ma senza esito. «Ringraziamo i colleghi consiglieri Giorgio Ret, Walter Pertot, Sergio Milos e Luisa Mazzari – aveva detto al termine del confronto Romita, facendo capire che da Pallotta continuava a essere espresso un “niet” – capaci di interpretare al meglio le situazioni confermando quanto noi, da mesi, continuiamo ad affermare. Non vogliamo visibilità – aveva aggiunto – ma rispetto e chiediamo un riequilibrio delle forze in campo che potrebbe dare il giusto slancio per la fine di questo mandato». In sostanza, secondo Alleanza per Duino Aurisina, si tratterebbe di rivedere incarichi e competenze «non per le poltrone – ha ripetuto anche ieri Romita – ma perché siamo il partito più numeroso e abbiamo lavorato con grande impegno per la comunità». Oggi la resa dei conti.—



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Bari, rimorchiatore affonda al largo della costa pugliese: le operazioni di soccorso

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi