Contenuto riservato agli abbonati

Trieste, Palazzo Artelli trova un possibile acquirente: sul piatto 1,1 milioni

Un’immagine di repertorio che riguarda l’interno di palazzo Artelli

L’originale edificio degli inizi Novecento all’angolo tra via dell’Università e via Corti, già sede universitaria, ha incassato, dopo anni di inespugnabili silenzi, un’offerta d’acquisto

TRIESTE I saldi non servono solo a muovere abbigliamento e calzature, ma possono scuotere anche quei capitoli del settore immobiliare assopiti in una pluriennale letargìa. A tale proposito Trieste propone un caso interessante: palazzo Artelli, originale edificio degli inizi Novecento all’angolo tra via dell’Università e via Corti, già sede universitaria, ha incassato, dopo anni di inespugnabili silenzi, un’offerta d’acquisto.Più esattamente l’offerta è stata recapitata allo studio milanese della notaia Monica De Paoli, incaricata dell’operazione da parte di Invimit, società pubblica controllata dal ministero dell’Economia e delle Finanze con sede nella romana via IV novembre, dove si erge la monumentale sede dell’Inail, criticato progetto neo-barocco di Armando Brasini.

Video del giorno

Rugby, la meta che genera sospetti: il giocatore aspetta due minuti per schiacciare la palla

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi