Giallo di Trieste, sul corpo di Liliana una borsetta a tracolla

Il corpo fu rinvenuto il 5 gennaio scorso in una zona isolata di un boschetto nell'Opp di Trieste, poco distante dalla sua abitazione

TRIESTE Sul corpo di Liliana Resinovich è stata trovata una borsetta vuota, portata a tracolla. È quanto si apprende da ambienti legati agli inquirenti: lo riporta l’Ansa.

La presenza dell'oggetto era stata svelata venerdì sera nel corso della trasmissione televisiva di Retequattro "Quarto Grado”.

Nella puntata, però, si sosteneva che la borsetta fosse stata trovata vicino al corpo. Sembra, però -si legge nel comunicato dell’agenzia Ansa – che l'oggetto fosse a tracolla del cadavere, vuoto.

Il corpo fu rinvenuto il 5 gennaio scorso in una zona isolata di un boschetto nell'Opp di Trieste, poco distante dalla sua abitazione, in due sacchi di uso condominiale e sulla testa due sacchetti di plastica trasparente del tipo utilizzato per la conservazione degli alimenti. Liliana Resinovich era scomparsa da casa, a Trieste, il 14 dicembre scorso.

Venerdì si è diffusa la notizia che la pm titolare dell'inchiesta, Maddalena Chergia, aveva concesso il nulla osta per la sepoltura. L'atto era stato firmato, come anticipato in una nota del Procuratore capo, Antonio De Nicolo, la mattina del 12 Gennaio. Non è invece stata ancora resa nota la data dei funerali.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Checco Zalone in festa sulla barca dell’oligarca

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi