Contenuto riservato agli abbonati

Giallo a Trieste, cosa ci faceva Liliana con una borsa a tracollo vuota?

L’oggetto sarà sottoposto agli accertamenti investigativi: analisi sulle impronte ed esame del Dna

TRIESTE Il cadavere di Liliana Resinovich, scoperto lo scorso 5 gennaio nella boscaglia dell’ex Ospedale psichiatrico di San Giovanni, è stato trovato con una borsetta. Un particolare, questo, emerso venerdì sera nel corso della trasmissione di Retequattro “Quarto grado” che ha dedicato un lungo approfondimento al caso. Durante la puntata è stato riferito che la borsetta era vicino al corpo privo di vita.

Video del giorno

Rugby, la meta che genera sospetti: il giocatore aspetta due minuti per schiacciare la palla

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi