Contenuto riservato agli abbonati

Il “Tre Maggio” uscito dalla crisi. Arrivate nuove commesse

Appena conclusi i lavori sul cargo cisterna “Santiago” commissionato dagli spagnoli Marflet Marine. «Consegnata in ritardo solo a causa del Covid»

TRIESTE. Prove di normalizzazione al cantiere navale Tre Maggio di Fiume, dopo anni trascorsi con l'acqua alla gola e la liquidazione dietro l' angolo. Per le circa 800 maestranze e i 300 cooperanti il barometro pare volgere al bello e prova ne sia anche la recente conclusione dei lavori sulla nave cisterna Santiago, commissionata dall' armatrice spagnola Marflet Marine.

L'unita' ha lasciato gli scali di Cantrida giungendo venerdì al vicino cantiere di riparazioni navali Viktor Lenac di San Martino di Liburnia (Martinšcica), dove saranno eseguiti i consueti interventi di rifinitura.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi