Nessuno dimentica la “prof con il sorriso” morta a 34 anni. A Farra tutti in fila per aiutare la ricerca sul cancro

A una decina di giorni dall’ultimo, struggente saluto, sono ancora tangibili il dolore e la commozione per la perdita di Alessandra Luisa

FARRA Centinaia e centinaia di messaggi. Forse migliaia. Vergati a penna, su un diario che è stato a lungo disponibile nell’unica edicola del paese. Ma anche telegrammi da ogni parte del mondo, pure di farresi emigrati all’estero. E un’immancabile pioggia di email, sms e telefonate da parte di molti.

A una decina di giorni dall’ultimo, struggente saluto, sono ancora tangibili a Farra il dolore e la commozione per la perdita di Alessandra Luisa, la 34enne insegnante di matematica che un brutto male ha ghermito, beffardo, la sera di Natale.

Un lutto che ha travolto un’intera comunità, ma che la stessa comunità ha elaborato nell’unico modo possibile: tramutandolo in un’ondata di amore e di affetto che sta tuttora travolgendo i familiari, giorni e giorni dopo la celebrazione delle esequie che ha paralizzato il paese. Per tutto questo periodo è continuata, quasi come una sorta di processione laica, la visita dei farresi in edicola: è lì, in quel diario messo a disposizione di tutti, che i compaesani hanno riversato il proprio affetto per una ragazza molto benvoluta, attiva in diverse associazioni (Fidas e organizzazione del popolare palio dei borghi in primis). Ma moltissimi sono arrivati anche dai paesi limitrofi, su tutti gli ex alunni della “prof col sorriso” e i loro genitori. Parallelamente sono stati raccolti fondi per Ant, onlus che si occupa di assistenza medico specialistica a casa dei malati oncologici. Una sottoscrizione che ha raggiunto livelli impressionanti.

Ora la famiglia di Alessandra, attraverso queste colonne, sente di aprire il proprio cuore per restituire alla comunità un abbraccio che da queste parti non si era mai visto. «È sotto gli occhi di tutti quello che la gente di Farra è stata in grado di fare per tributare a nostra figlia l’ultimo saluto – affermano con gratitudine il marito, Francesco Miclausig, papà Renzo Luisa, ex vicesindaco, la mamma Luisa, la sorella Roberta, il fratello Alberto –: Lei ne sarebbe stata felice, perché la spina dorsale di un paese sono le sue associazioni, la sua gente. Ci siamo sentiti travolti dal vostro affetto e vicinanza e questo ci sta aiutando ad affrontare un momento così doloroso».

La famiglia rivolge un pensiero riconoscente al sindaco, Stefano Turchetto, per la macchina organizzativa che ha consentito la celebrazione dei funerali nella palestra del paese, al parroco don Gilberto e ai sacerdoti che con lui hanno concelebrato la messa, e «al nostro don Claudio che per motivi di salute non è potuto esserci ma in preghiera è stato con noi». C’è un pensiero per gli ex colleghi della società Elcrom di Udine, dove Alessandra ha lavorato brevemente, e per docenti e amici della facoltà di Chimica dell’ateneo di Trieste, e i colleghi dei comprensivi di Gradisca e Cormons. «Encomiabile è stata poi la professionalità e umanità di medici, infermieri ospedalieri e personale Adi – scrivono ancora i familiari di Alessandra –. Un particolare ringraziamento va ad Alessandra Guglielmi, responsabile di Oncologia dell’ospedale Maggiore di Trieste e a Paola Tarchi, dirigente medico di Clinica Chirurgica dell’ospedale di Cattinara.

E, profondissimo, a Laura Redivo, dirigente delle Cure Palliative dell’ospedale di Monfalcone». Il pensiero più dolce è per loro, i ragazzi della I, II e IIIC di Gradisca: «Di tutti voi Alessandra era entusiasta. Vi voleva bene e vi teneva nei suoi pensieri. Per questo, oltre a ringraziarvi per i pensieri che ci avete fatto avere nei cartelloni o nel diario, vi rivolgiamo l’invito che vi avrebbe rivolto lei: siate sempre curiosi di sapere, conoscere e capire. Studiate, come Alessandra avrebbe voluto. Sarà il vostro modo per volerle sempre bene».[/CAPOLETT1] —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Trieste, le associazioni: «Dal sindaco Dipiazza parole spregevoli sul caso Alpini»

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi