Trieste, trovato un corpo di donna in un sacco nero all’ex Opp di San Giovanni: potrebbe essere Liliana Resinovich

TRIESTE. Un cadavere avvolto in un sacco nero è stato trovato questo pomeriggio – 5 gennaio – in una zona defilata dell’ex Opp di San Giovanni, a 50 metri circa dalla strada principale del parco, via Weiss. Le forze dell’ordine sono arrivate sul posto da poco, ma non si esclude che si tratti del corpo di Liliana Resinovich, la 63enne triestina sparita dallo scorso 14 dicembre. 

Sul posto è presenta infatti il pm Maddalena Chergia, il magistrato titolare del fascicolo di inchiesta sulla scomparsa della donna. Attorno alle 18 è arrivato anche il medico legale Fulvio Costantinides, per i rilievi sul corpo. In serata il procuratore Antonio De Nicolo ha dichiarato: “La probabilità che il corpo ritrovato sia della donna scomparsa è alta, per quanto non ci sia una certezza matematica” almeno per il momento. Ad avvalorare l’ipotesi un paio di occhiali ritrovato in prossimità del cadavere, simile quelli indossati di frequente da Resinovich.

Al momento si sa che si tratta di un corpo di donna dalla corporatura esile. Era avvolta in due sacchi neri, uno sulla testa, uno sulle gambe. Una parte del corpo restava scoperta, lasciando intravedere un giubbotto scuro grigio.

Trieste, trovato un cadavere nel parco di San Giovanni

Un ampio schieramento di forze dell’ordine è dispiegato sul posto: sono presenti Polizia, Arma dei carabinieri, Guardia di finanza e anche il Corpo forestale, oltre ovviamente ai Vigili del fuoco, il cui ruolo è fondamentale per operare nell’area boschiva del parco.

Ex Opp di Trieste, i pompieri sul luogo del ritrovamento del cadavere

"Non so se avrò il coraggio di fare il riconoscimento". Sebastiano Visintin, marito della 63enne Liliana Resinovich, si mostra confuso e provato alla notizia del ritrovamento di un corpo al parco di San Giovanni. "Lì è dove andavamo a camminare e a fare le foto", spiega. "Chi può aver fatto una cosa del genere, e perché?", dice.

Trieste, il marito di Liliana: "Chi può aver fatto una cosa del genere, e perché?"

Il corpo della donna è stato portato via poco dopo le 19.30 dal luogo del ritrovamento.

Trieste, viene portato via il corpo della donna trovato all'ex Opp di San Giovanni

Le indagini sul corpo sono state guidate dalla necessità di non inquinare il luogo del ritrovamento che, essendo all’aperto, è soggetto a facile erosione. Queste le prime considerazioni che il medico legale Fulvio Costantinides ha rilasciato sul posto alla stampa, al termine del lavoro. Quanto alla possibile identificazione del corpo, il medico ha rimandato al pm Maddalena Chergia.

Corpo al San Giovanni, il medico legale Costantinides: "Tutto da accertare"

“Io spero di non trovare il corpo di Lilly là, ma soffro lo stesso anche se non è lei. Comunque notizie di lei non ce le abbiamo”. Così si è espresso ancora in serata il marito di Liliana Resinovich, Sebastiano Visintin. Ha raccontato Visintin ai giornalisti: “Io ho ricevuto una telefonata stanotte alle 2.39 ma avevo il telefono con la vibrazione e non l’ho sentita”. Al risveglio Visintin se n’è reso conto, ha provato a richiamare il numero sconosciuto ma non avendo ricevuto risposta ha preferito rivolgersi alla Questura.

Corpo al San Giovanni, il marito di Liliana: "Spero che non sia lei"

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Finale Champions League, caos fuori dallo stadio: tifosi del Liverpool si accalcano all'ingresso

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi