In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni



È morto in solitudine, nella sua casa di Aurisina cave, a pochi passi dal bar Sport, l’esercizio della piazza di Aurisina Cave, sulla quale insiste il Municipio, che ogni tanto frequentava. Accanto a lui solo il suo cane. È stata questa la fine di Livio Rolih Lamatsch de Waffenstein, il 74enne trovato morto nel suo letto ieri mattina, dai Vigili del fuoco.

Li aveva allertati la vicina dell’anziano, una 91enne che era fra le poche persone del borgo a tenere costanti rapporti con il «signor Livio», come lo chiamavano alcuni compaesani.

Livio Rolih Lamatsch de Waffenstein non aveva infatti particolari frequentazioni in paese, viveva appartato nella sua abitazione. Qualche saluto con i vicini, talvolta un caffè o un bicchiere di vino al bar, pochi passi in piazza.

Oramai il suo impegno era solo quello di portare il cane a fare un giro, per non rimanere sempre chiuso in casa. Una compagnia che si è rotta solo a causa del decesso, accertato per morte naturale dai sanitari del 118, intervenuti assieme ai Carabinieri della Stazione di Aurisina e ai Vigili del fuoco.

Quella del 74 enne è stata una morte come se ne registrano purtroppo tante fra gli anziani del territorio. Mossa dalla volontà di fare gli auguri al vicino di casa, la 91enne si era recata nell’abitazione di Livio Rolih.

Vedendo che non riceveva risposta al suo bussare aveva provato a telefonare: nessuna risposta.

Immediatamente l’anziana abitante di Aurisina Cave aveva allertato i Vigili del fuoco; in questa situazioni arrivare presto può essere decisivo per la vita delle persone.

Purtroppo però, quando i pompieri hanno sfasciato l’uscio per entrare non hanno potuto fare altro che fermarsi, in piedi, davanti al corpo oramai esanime del signor Livio, notando subito che a pochi passi c’era il cane, accovacciato. Inconsapevole dell’accaduto, il buon animale in paziente attesa del risveglio del suo padrone, che purtroppo non arriverà mai.

I sanitari hanno allora provveduto a comporre la salma e a trasportarla alla camera mortuaria. Ora si attende l’arrivo dei familiari per le necessarie procedure e l’allestimento del funerale. —



I commenti dei lettori