Aquileia, cade sulla pista di motocross mentre si allena, 24enne muore davanti agli occhi del padre

Marco Celotto ha perso la vita nel pomeriggio della Vigilia di Natale

AQUILEIA. Aveva raggiunto la pista di motocross Las Vegas Park, in località Beligna, ad Aquileia, nel pomeriggio, assieme al papà. Dopo l’allenamento ci sarebbe stato un brindisi e poi lo scambio degli auguri. Marco Celotto 24 anni, residente a San Polo di Piave, in provincia di Treviso, dipendente di un’azienda che si occupa di tecnologia dell'iniezione plastica (stampi e stampaggio), ha perso la vita nel pomeriggio della Vigilia di Natale. Erano le 15.30 quando si è verificato l’incidente. Il ventiquattrenne si stava allenando sulla pista di motocross. Poco prima di effettuare un salto ha improvvisamente perso il controllo della moto ed è caduto a terra. Immediata la chiamata ai soccorsi.

E’ stato proprio il padre del ragazzo, che peraltro stava filmando il figlio con il telefono cellulare durante l’allenamento, tra i primi ad accorrere sul luogo in cui si è verificata la caduta. Immediata la chiamata ai soccorsi. La centrale Sores di Palmanova ha subito inviato un’ambulanza, un’automedica e anche l’elicottero del 118, atterrato poco distante. Le condizioni di Marco Celotto sono apparse fin da subito molto gravi. Gli operatori sanitari hanno fatto tutto il possibile per tentare di rianimare il ventiquattrenne, che è deceduto sul posto.

Troppo gravi i traumi riportati. Sono intervenuti anche i carabinieri delle stazioni di Aquileia e Pavia di Udine per ricostruire l’accaduto e ascoltare le testimonianze dei presenti. La salma è stata trasferita nella camera mortuaria dell’ospedale di Palmanova.

Il sindaco di Aquileia, Emanuele Zorino, era sul posto. Marco e Rebecca, la fidanzata, si erano conosciuti il 24 marzo 2016. "Era l’amore della mia vita – le parole della ragazza -. Il prossimo 26 marzo avremmo festeggiato sei anni assieme ma ora Marco, purtroppo, non c’è più. Era un ragazzo semplice, con un cuore d’oro. Lavorava per un’azienda e nel fine settimana era sempre in moto. Viveva per questo sport, era la sua passione. Sognava di diventare qualcuno. Era migliorato tanto. Aveva vinto il campionato Nord Est nella Expert Mx2 ed era arrivato secondo nel campionato Triveneto Expert Mx2. La prossima stagione sarebbe salito di categoria. Si impegnava tanto, ci metteva sempre il cuore in tutto ciò che faceva. Abbiamo visto tanti ragazzi farsi male in pista, anche seriamente, ma non avremmo mai pensato potesse succedere una cosa del genere a Marco. Sono distrutta".

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Comunali 2022, primo dibattito pubblico tra candidati sul futuro di Gorizia

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi