Contenuto riservato agli abbonati

Trieste dà l’addio al meccanico Attilio Antonucci, l’unico in grado di “ascoltare” le Ferrari

Attilio Antonucci (primo a destra) con il fratello Nicola e il padre Luigi

Il collaudatore triestino era riuscito da Roiano a conquistare la fiducia del Cavallino Rampante. A lui si rivolgevano i vip

TRIESTE Raccontava che un’attrice italiana, famosa in tutto il mondo, quando ebbe un problema con la sua Ferrari, chiamò proprio lui. E lo stesso Enzo Ferrari dimostrò grande stima nei confronti di quel triestino considerato un fuoriclasse nel prendersi cura delle costose quattro ruote. Si è spento il primo giorno di dicembre Attilio Antonucci, classe 1939, meccanico, costruttore e collaudatore.

Chi ha lavorato nel mondo dei motori non ha dimenticato il suo nome.

Video del giorno

Calcio, dalla curva della Lazio insulti razzisti allo steward nero durante partita con il Verona

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi