Contenuto riservato agli abbonati

A Trieste festeggia 50 anni la chiesa di via Capodistria, il “tempio degli esuli” nel rione di Chiarbola

Costruita anche grazie alle donazioni della popolazione costretta  all’esodo, fu consacrata nel 1971 alla presenza di monsignor Santin

TRIESTE Compie 50 anni la chiesa parrocchiale di via Capodistria. Per ricordare il mezzo secolo di attività verrà celebrata in mattinata una santa messa dal vescovo Giampaolo Crepaldi.

Un evento che vuole ricalcare il giorno della consacrazione, avvenuta esattamente il 12 dicembre 1971, alla presenza del vescovo di allora, Antonio Santin, delle autorità del tempo e di un folto gruppo di fedeli del quartiere.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Sole e temperatura mite a Trieste, anche a gennaio la domenica al mare

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi