Contenuto riservato agli abbonati

Scorie nucleari prodotte dalla centrale a Krško: sono destinate al confine con la Bosnia ma i cittadini si oppongono

Provocherà sicuramente grande tensione la questione della quota croata dei rifiuti radioattivi della centrale nucleare di Krško – la cui proprietà è divisa in parti eque tra Lubiana e Zagabria

BELGRADO La Croazia accelera, in Bosnia crescono rabbia e paura. E nel cuore dei Balcani si prepara un nuovo conflitto. Non sarà una guerra armata, ma provocherà sicuramente grande tensione la questione della quota croata dei rifiuti radioattivi della centrale nucleare di Krško – la cui proprietà è divisa in parti eque tra Lubiana e Zagabria – scorie che la Croazia pianifica di sistemare in un sito a un tiro di schioppo dal confine con la Bosnia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi