Contenuto riservato agli abbonati

Riforma sanitaria, le opposizioni unite contro Riccardi: «Ha cambiato idea su territorio e Pnrr»

Cristiano Shaurli (Pd) ACON

Shaurli: «Il premier potrebbe sorridere su chi contesta decisioni prese insieme ai presidenti di Regione». Riccardi: «Porre problemi non significa sparare contro».

TRIESTE Si accende sempre più lo scontro sulla riforma sanitaria. Dopo le frizioni sul ridimensionamento dell’assistenza territoriale triestina, a tenere banco è il giudizio negativo espresso dal vicepresidente Riccardo Riccardi sulle Case della comunità previste dal Pnrr, che per il Fvg ha stanziato 150 milioni finalizzati al riassetto dell’assistenza sul territorio.

La prima reazione arriva dall’ex assessore alla Salute Sandra Telesca, esponente di Italia viva: «Incomprensibile la presa di posizione, se si tiene conto che con la delibera della giunta del 26 settembre sono state approvate, e poi illustrate con enfasi, le indicazioni per l’attuazione del piano nazionale.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tennis, l'esilio dorato di Djokovic nella sua Belgrado

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi