Manifestazione No vax al Sacrario di Redipuglia, la condanna di Fedriga: “Fatto estremamente grave, si è perso il rispetto per la nostra storia"

La manifestazione, foto di Pierluigi Bumbaca

Ci stiamo rassegnando a questo clima d'odio, violenze e minacce. Savino annuncia un’interrogazione parlamentare

TRIESTE Il presidente del Fvg Massimiliano Fedriga ha riservato parole piene di indignazione nel commentare la manifestazione no vax al Sacrario di Redipuglia avvenuta nella giornata di mercoledì.

 "Vuol dire che si è perso anche il rispetto per la nostra storia ma per delle vite quello e che quello che rappresenta il sacrario del Redipuglia che venga utilizzato e strumentalizzato così lo reputo estremamente grave. Stiamo vedendo una degenerazione di persone che legittimamente la possono pensare anche in modo diverso, irrazionale dico io, ma l'irrazionalità è legittima. Non si può però arrivare ad eccessi, provocazioni e offese", come a Redipuglia.

Temo "che ci stiamo rassegnando anche a questo clima d'odio, violenze e minacce" ha detto.

Sul tema è intervenuta anche la deputata e coordinatrice regionale di Forza Italia Sandra Savino, che ha anche annunciato un’interrogazione parlamentare: «Irresponsabile che si continui ad organizzare manifestazioni no-vax, tanto più in una regione, come il Friuli Venezia Giulia, che sta già pagando il prezzo delle adunate al porto di Trieste. E offensivo, oltre che fuorilegge, che gli organizzatori abbiano scelto quale sede un luogo laicamente sacro come Redipuglia. Lì riposano le spoglie di oltre 100mila soldati italiani caduti durante la Grande Guerra: violare il Sacrario per fini insulsi non è solo vergognoso, ma passibile di sanzioni».

Lo scrive Savino annunciando un'interrogazione parlamentare. «Al Sacrario di Redipuglia non possono tenersi manifestazioni se non le commemorazioni di Stato: il Ministero dell'Interno ci dica se sono state prese tutte le misure per evitare la vergognosa manifestazione di ieri, se sono stati individuati gli organizzatori e se c'è l'intenzione di procedere con le denunce. Eventi come questi non sono più tollerabili», conclude Savino.

Video del giorno

A Trieste i funerali di Liliana, il marito: "La verità verrà fuori"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi