Contenuto riservato agli abbonati

Si toglie la vita al Cpr di Gradisca dov’era in isolamento per Covid. Il sindaco: “Un dolore immenso”

L’uomo stava affrontando un periodo di quarantena, in isolamento totale rispetto alle altre persone trattenute e in ossequio ai protocolli Covid in vigore

GORIZIA Un uomo si è tolto la vita all’interno del Cpr di Gradisca, la struttura deputata ai rimpatri di stranieri irregolari. La notizia è stata ufficializzata dal sindaco della cittadina isontina, Linda Tomasinsig, che ne ha ricevuto conferma da Raffaele Ricciardi, prefetto di Gorizia. Molto scarni, per ora, le notizie della tragedia.

A quanto si apprende, a compiere l’estremo gesto è stato un uomo di nazionalità marocchina.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Giornata della memoria a Trieste, il sindaco invita Arcigay alla cerimonia in Risiera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi