«Ovovia non solo inutile ma anche dannosa»

il dibattito

opicina


È un secco “no” all’ovovia quello dichiarato dal presidente di Legambiente Trieste, Andrea Wehrefennig, nel corso del primo pubblico dibattito sul progetto che prevede il collegamento fra Barcola e Opicina, attraverso l’utilizzo di cabine che viaggiano sospese a un cavo. Partecipando a un incontro organizzato a Prosecco dal Circolo di Rifondazione comunista “Kras altipiano – Goat”, al quale hanno partecipato una cinquantina di persone, a conferma che sull’argomento c’è notevole curiosità e, come si è visto in questa occasione, anche estrema perplessità, Wehrenfennig ha spiegato che «la realizzazione di tale struttura prevede innanzitutto una falcidie di alberi, in quanto dovrebbero essere eliminati tutti quelli presenti lungo il percorso previsto dal mare al ciglione carsico, all’interno di una fascia larga 14 metri. Non va poi dimenticato che molte aree attraversate dalla linea e sulle quali dovrebbero essere costruiti i piloni di sostegno sono di proprietà delle Comunelle locali, che potrebbero opporsi all’esproprio, allungando a dismisura i tempi del contenzioso».

Il presidente di Legambiente ha poi evidenziato che «si renderebbe poi indispensabile costruire due grandi stazioni ai capolinea, alte almeno due piani, con un grave impatto visivo. Tutto questo senza scordare che entrambe dovrebbero sorgere in aree attualmente scollegate dalla rete di trasporto pubblico urbano. Altro problema la temperatura che d’estate dovrebbero sopportare i passeggeri a bordo delle cabine, in quanto le stesse avrebbero i vetri sigillati. Quanto si parla di costi – ha osservato ancora il presidente di Legambiente – bisognerebbe tener presente che i finanziamenti ministeriali sono sì pronti per la realizzazione dell’ovovia, ma nessuno tiene conto del successivo notevole impegno di risorse indispensabile per la manutenzione di un impianto particolarmente complesso. Se l’obiettivo è quello di alimentare il turismo, offrendo l’ovovia va segnalato che non è detto che essa sia preferita al tram di Opicina». —

Video del giorno

Un'auto senza targa in fiamme nei campi a San Floriano del Collio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi