Contenuto riservato agli abbonati

Sindacati in pressing per i tamponi gratuiti nel porto di Trieste: l’Alpt esclude proroghe

La richiesta ad Authority e aziende è che i non vaccinati non paghino i tamponi anche in gennaio. Il presidente dell’agenzia: «Troppi costi»    

TRIESTE Sindacati in pressing su aziende e vertici portuali per chiedere di continuare a offrire i tamponi gratis, o quantomeno con prezzi calmierati, ai lavoratori non vaccinati dopo che l’Alpt ha annunciato la cancellazione, dopo il 31 dicembre, dei test gratuiti. E intanto l’Usb lancia l’allarme per l’aumento dei casi di positività e sollecita un tavolo di confronto urgente con l’Authority per rivalutare i livelli di rischio, alzare la vigilanza sul rispetto di misure preventive come distanziamento, mascherine, sanificazione, e offrire un’attività di screening tra i lavoratori complementare a quella dell’Azienda sanitaria.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, la passeggiata cinematografica è a Melara

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi