Contenuto riservato agli abbonati

Sanità, a Trieste diventa un caso la mancata promozione del sistema del 118 diretto da Peratoner

ACON

La struttura è stata prima indicata come complessa e poi declassata a semplice. Il Pd: «Punizione al medico scomodo»

TRIESTE Promosso e degradato nel giro di 24 ore. Succede al primario del 118 triestino Alberto Peratoner, che dall’atto aziendale attendeva la trasformazione da struttura “semplice” a struttura “complessa” della gestione delle urgenze territoriali e della centrale operativa del 118. Era quanto in effetti aveva previsto la prima bozza del documento preparato da Asugi, che il giorno successivo ha diffuso ai dirigenti una seconda versione dell’organigramma, dove l’unica modifica era il ritorno del 118 a struttura semplice, nonostante l’attribuzione di ulteriori competenze.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, la passeggiata cinematografica è a Melara

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi