Contenuto riservato agli abbonati

Ex ballerina trovata morta a Trieste, rinvenuti in casa metadone e una siringa aperta. Si apre la pista dell’overdose

Servirà l’autopsia per stabilire le cause effettive del decesso 

TRIESTE Gli investigatori della polizia scientifica della Squadra Mobile di Trieste hanno trovato all’interno dell’appartamento di Alina Trush - l’ex ballerina 43enne di origini ucraine trovata morta in casa in circostanze non ancora chiarite -, alcune boccette di metadone e una siringa aperta.

La pista di una morte dovuta a overdose è quindi plausibile, ma servirà l’autopsia per stabilire le cause effettive del decesso. 

Video del giorno

Giorgia Soleri: "Vi racconto storie di malattie invisibili come la mia". La rubrica su Salute

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi