Montagna, in Fvg si parte il 4 dicembre a Sella Nevea, tutti gli impianti aperti dall’8. Fedriga: “Grazie alle nuove misure siamo ottimisti sulla stagione”

Per accedere agli impianti in zona bianca e in zona gialla basterà il Green pass "base", mentre in zona arancione servirà quello "super". Riservato a vaccinati e guariti sempre, infine, l'accesso a bar, ristoranti e rifugi a partire dal 6 dicembre

TRIESTE La stagione invernale aprirà i battenti sabato 4 dicembre a Sella Nevea - "ma anche in un altro polo che verrà comunicato a breve" ha assicurato l'assessorato alle Attività Produttive Sergio Bini - e dall'8 in tutti gli altri impianti della regione.

Le basse temperature di questi giorni e le nevicate in montagna hanno infatti consentito alla Regione di rispettare il cronoprogramma originale e confermare, oggi in conferenza stampa, il piano per il 2021.

Bene le prevendite degli skipass stagionali riservati agli aderenti Fisi - 3.500 "di cui il 50% online" ha spiegato il presidente Massimiliano Fedriga - e "pochissime le disdette" delle prenotazioni.

Per accedere agli impianti in zona bianca e in zona gialla basterà il Green pass "base", mentre in zona arancione servirà quello "super". Riservato a vaccinati e guariti sempre, infine, l'accesso a bar, ristoranti e rifugi a partire dal 6 dicembre.

"Grazie alle scelte delle Regioni e del Governo - ha detto Fedriga - guardiamo con fiducia alla stagione invernale e permettiamo a un comparto che ha sofferto molto lo scorso anno di ricominciare a lavorare. È una sfida da cogliere e da vincere assieme".

“Grazie alle nuove zone" collegate all'andamento dei contagi Covid 19, "in zona arancione gli impianti da sci rimarranno aperti".

"Le nuove zone legate al Green pass rafforzato - ha spiegato Fedriga - sono state indirizzate a dare garanzie a imprese, ricezione e ristorazione, affinché possano avere una prospettiva, che non sia un cambio di zona improvviso, che comprometterebbe totalmente la stagione invernale".

Le Regioni, ha sottolineato Fedriga, "sono state protagoniste in questa proposta. La nuova misura garantisce maggiori aperture, l'alternativa era la chiusura tout court e mettere in ginocchio un comparto che già l'anno scorso era stato compromesso".

Per quanto riguarda gli interventi per la montagna regionale, ha concluso Fedriga "l'amministrazione ha voluto rafforzarne in modo poderoso lo sviluppo. Dalla prima legge di bilancio abbiamo messo 'Irap zero' per chi investe sulla montagna e potenziato tutte le infrastrutture. E continueremo a potenziarle, come stiamo facendo in vista di Eyof. Stiamo inoltre lavorando per le coppe europee e con la Slovenia per Eyof e la Coppa del mondo; stiamo lavorando anche per poter dialogare su nuove iniziative di carattere internazionale che possano svolgersi in Fvg". Previsti infine altri investimenti e una promozione "unica e coordinata" per i poli turistici sotto il brand 'Io sono Friuli Venezia Giulia'.

Video del giorno

Giornata della memoria a Trieste, il sindaco invita Arcigay alla cerimonia in Risiera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi