Contenuto riservato agli abbonati

La Chiesa pungola il Comune di Gorizia sulla gestione della Capitale europea 2025

Foto Bumbaca

Entra in campo la commissione istituita dall’arcivescovo Redaelli

GORIZIA «Sono passati parecchi mesi dalla nomina di Nova Gorica, con Gorizia, a Capitale Europea della Cultura 2025, ma molti aspetti del percorso che ci attende appaiono ancora poco chiari, nebulosi, incerti. Sembra quindi necessario, e quanto prima, che vengano comunicati chi sono i soggetti preposti alla gestione degli eventi che si intendono realizzare, ma pure dei fondi che arriveranno a beneficio della nostra città».

A

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

A Trieste i funerali di Liliana, il marito: "La verità verrà fuori"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi