Il super Green pass debutta senza intoppi a Trieste. Sciolto il nodo del caffè al banco

Consumazioni al banco garantite anche per chi non risulta vaccinato né guarito. Qualche incertezza tra i clienti sull’attestazione da esibire all’ingresso nei locali

TRIESTE Da un lato il tradizionale rigore asburgico, dall’altro un po’ di confusione, inevitabile in occasione di ogni debutto. A Trieste e in tutto il Friuli Venezia Giulia, prima regione passata in giallo a sperimentare ieri gli effetti della stretta anti contagi, il super certificato verde ha passato l’esame senza grandi criticità. Vaccinati e guariti si sono presentati regolarmente nei loro locali muniti di super Green pass cartaceo (in molti casi diligentemente avvolti in custodie di cellophane), mentre chi fino a domenica scorsa era abituato ad esibire solo l’esito del tampone negativo si è accomodato all’esterno o al banco.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Un'auto senza targa in fiamme nei campi a San Floriano del Collio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi