Contenuto riservato agli abbonati

A Trieste i sub tornano a esplorare i resti del Wien in vista della realizzazione del Molo Ottavo

Un sub all'opera durante una precedente esplorazione alla ricerca del relitto

Gli specialisti di San Benedetto in azione con la regia di Soprintendenza e Capitaneria. La nuova banchina non è a rischio

TRIESTE. Un tuffo nel mare blu di novembre, con muta e bombole, per esplorare il fondale marino. Non un fondale qualsiasi, bensì il tratto di Adriatico di fronte all’ex area a caldo della Ferriera, che tuttora custodisce parte dei resti della corazzata Wien.

Si tratta della nave per la difesa costiera della classe Monarch della Marina militare dell’Impero austroungarico, che fu attaccata e affondata da due Mas al comando di Luigi Rizzo, mentre si trovava alla fonda nel vallone di Muggia il 10 dicembre 1917.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

A Trieste i funerali di Liliana, il marito: "La verità verrà fuori"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi