Contenuto riservato agli abbonati

Contenitori, ro-ro e merci varie nei piani ungheresi per il Porto di Trieste

Il governo Orban accelera sull’operazione. Scelto il layout della banchina tra i tre firmati Pwc. A marzo il business plan    

TRIESTE Il ministero degli Affari esteri ungherese ha deciso quale sarà la forma da dare al terminal portuale che la società Adria Port realizzerà nell’area ex Aquila. Dopo mesi di lavoro, lo studio internazionale di consulenza PwC ha messo tre opzioni sul tavolo del ministero, che ha optato per un comprensorio multipurpose capace di movimentare container, ro-ro e merci varie.

L’avanzamento della progettazione è confermato dall’ad di Adria Port Peter Garai, che conta di arrivare a un business plan completo entro marzo 2022.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/13 Live Speciale Quirinale - Salti di fine stagione. Con Corrado Augias e Stefano Folli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi