Apt porta il Teatro Verdi sulle strade della regione



È l’undicesima corriera con una veste particolare. Oltre ai passeggeri, Apt vuole portare in giro la cultura del territorio. E così, quella presentata ieri nel piazzale dell’Azienda Provinciale Trasporti, sul retro ha lo slogan e l’immagine promozionale della stagione 2021/22 del teatro Verdi: “Si torna in scena”.


Lo stesso mezzo, un bus extraurbano Iveco Crossway, da qualche tempo ha sulle fiancate il richiamo alla Capitale Europea della Cultura 2025. Nei mesi scorsi era stato dedicato alla tappa cittadina del Giro d’Italia. L’autobus e un’altra quindicina di corriere avranno al loro interno, materiali promozionali sulla stagione del Verdi, oltre a fornire notizie e informazioni sugli spettacoli in programmazione sul display.

Si tratta dell’11mo mezzo del progetto #InViaggioConLaCultura cominciato con la promozione del biglietto unico GoMusei tra le realtà espositive cittadine. Viaggerà principalmente sulle linee Gorizia-Monfalcone-Grado, Trieste-Aeroporto-Udine, Gorizia-Villesse-Grado oltre che su un’altra linea, dedicata alla Sinistra Isonzo. «Attraverso i percorsi in corriera possiamo diffondere messaggi, trasportare emozioni – ha affermato il sindaco Ziberna –. Questo autobus, allora, risponde al desiderio che tutti abbiamo di ripartire, anche usando il pullman per tornare a scuola in presenza o per muoverci per svago o proprio per andare a teatro. Apt, non soltanto eroga servizi, è una società del territorio nel vero senso della parola e del territorio sa interpretare le esigenze». Analoghe parole erano giunte dalla padrona di casa Caterina Belletti: «Il sindaco Ziberna ci ha sostenuto in ogni nostra iniziativa – ha detto la presidente Apt –. La sua è una giunta che ha la mia stima. Con questo progetto continuiamo a far viaggiare la cultura, ma mandiamo anche un segnale di rinascita. E per Gorizia abbiamo in mente molte iniziative». Ha partecipato all’incontro anche l’assessore alla Cultura, Fabrizio Oreti: «L’ideazione della stagione 2021/22 da parte di Walter Mramor è stata molto sofferta ma merita certamente di essere vissuta. Non dimentichiamoci che il teatro è un luogo ultrasicuro». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Un'auto senza targa in fiamme nei campi a San Floriano del Collio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi