Sparatoria in centro a Trieste, c’è un altro arrestato: 31enne ai domiciliari

TRIESTE Un uomo di 31 anni, cittadino afghano, è stato posto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, dalla Polizia in quanto ritenuto concorrente nelle provocate lesioni personali gravi ed aggravate dall'uso di armi da fuoco nel corso della sparatoria avvenuta il 4 settembre in centro a Trieste.

Si tratta di una nuova misura cautelare eseguita dalle forze dell'ordine durante le indagini condotte dalla Squadra Mobile e coordinate dalla Procura locale. L'uomo è stato rintracciato e posto ai domiciliari con braccialetto elettronico due giorni fa. Il 4 settembre nei pressi di un bar in via Carducci 7 cittadini kosovari erano rimasti feriti a seguito di una spedizione punitiva attuata da un'altra compagine di kosovari, appartenenti a una famiglia rivale.

Lo stesso giorno furono fermate due persone, bloccate al confine tra le province di Trieste e Gorizia mentre fuggivano, e arrestate altre tre. Uno dei feriti era stato arrestato dopo le dimissioni dall'ospedale, mentre un'altra persona era stata sottoposta a fermo nei giorni successivi. Infine altri cinque arresti erano stati eseguiti a fine settembre.

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi