Covid, il Fvg sarà l’unica regione italiana a passare in zona gialla

La nostra regione passerà in giallo con tutti e tre i parametri oltre la soglia, compreso il tasso di occupazione delle terapie intensive. Salva per un soffio Bolzano, dove c’è l’incidenza più alta d’Italia

TRIESTE Sarà il Friuli Venezia Giulia l’unica regione a passare in giallo a partire da lunedì, con il resto del Paese ancora in zona bianca. Questa, a quanto si apprende, la valutazione della Cabina di regia per il monitoraggio settimanale riunita questa mattina.

Secondo gli indicatori decisionali in esame, il Friuli Venezia Giulia ha ormai tutti e tre i parametri sopra soglia: l’incidenza, a 346,4 casi per centomila (contro la soglia di 50), l’occupazione dei reparti ordinari al 19,5% (la soglia è il 15%) e le terapie intensive al 16% (la soglia è il 10%).

In giornata dovrebbe arrivare l’ordinanza del ministro Speranza per il passaggio in giallo, peraltro già anticipato ieri dalla giunta regionale.

 Sfiora il passaggio in giallo, ma si salva per questa settimana, l’Alto Adige: superate ampiamente le soglie dell’incidenza (458,9, la più alta in Italia) e dei ricoveri ordinari (16,2%), il tasso di occupazione delle rianimazioni è esattamente al 10%, sulla soglia di rischio. Nessuna altra regione si avvicina ai limiti per il passaggio in giallo, con il tasso di ricoveri ordinari più alto in Valle d’Aosta (13,1%), Calabria (11,9%), Lombardia (11,2%) e Lazio (10,7%), con le terapie intensive ancora però abbastanza indietro rispetto al parametro del 10%. Mentre le Marche sforano proprio il tasso delle intensive, arrivato all’11%, ma con i ricoveri ordinari ancora al 7,5%.

In generale sale l'incidenza settimanale dei casi di Covid in Italia mentre resta «stabile» l'indice di trasmissibilità Rt. L'incidenza settimanale a livello nazionale continua dunque ad aumentare: 125 per 100mila abitanti contro 98 della scorsa settimana. Nel periodo dal 3 al 16 novembre l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato invece pari a 1,23 (range 1,15 - 1,30), stabile rispetto alla settimana precedente (quando era pari a 1,21) e al di sopra della soglia epidemica. Lo rileva il monitoraggio settimanale della Cabina di regia, come riporta l'Iss.

Nella Provincia autonoma di Bolzano, con 458,9 casi per 100mila abitanti, e in Friuli Venezia Giulia, con 346,4 per 100mila, si registrano questa settimana in valori più alti dell'incidenza di casi di Covid-19. Seguono - tra le Regioni che registrano i valori maggiori e ben oltre il livello di soglia fissato a 50 casi per 100mila abitanti - la Valle d'Aosta con 265,5 casi per 100mila abitanti e il Veneto con un valore pari a 226,1 per 100mila.

Due Regioni, il Friuli Venezia Giulia e le Marche, registrano questa settimana valori sopra la soglia di allerta fissata al 10% per l'occupazione dei posti letto per Covid in terapia intensiva: il Friuli Venezia Giulia registra infatti un valore di occupazione pari al 16% e le Marche dell'11%.

La Provincia autonoma (PA) di Bolzano regista invece un valore del 10%. Per quanto riguarda invece l'occupazione dei posti letti nei reparti di area medica, registrano valori sopra la soglia di allerta fissata al 15% il Fvg (con un valore del 19,5%) e la PA di Bolzano (con il 16,2%).

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Rugby, la meta che genera sospetti: il giocatore aspetta due minuti per schiacciare la palla

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi