Contenuto riservato agli abbonati

Covid, il fisico Battiston: «Trieste in affanno per colpa di un valore più alto dell’indice di contagiosità»

L’analisi dell’ex presidente dell’Agenzia spaziale italiana: «Manifestazioni e raduni si son inserite in una situazione già difficile» 

TRIESTE Da tempo i fisici si sono interessati alle modalità di diffusione delle epidemie. Per primo fu lo svizzero Daniel Bernoulli, seconda metà del Settecento: il problema era il vaiolo, la soluzione auspicata, pure allora, il vaccino. Non a caso Roberto Battiston, già presidente dell’Agenzia spaziale italiana, docente di Fisica sperimentale all’università di Trento, ha indagato da subito l’incubo che stiamo vivendo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Stati Uniti: una pioggia di orsacchiotti sul campo da hockey, ma è per beneficenza

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi