Contenuto riservato agli abbonati

Nuovi motori per le navi a emissioni ridotte, la rivoluzione green è “made in Trieste”

A sviluppare e testare la riconversione dal diesel al Gpl e poi a miscele sempre meno inquinanti è stata la Divisione Wärtsilä 2 Stroke Services

TRIESTE. È “made in Trieste” la rivoluzione green che porterà alla riconversione dei motori delle navi del settore mercantile dal diesel al Gpl e poi a nuovi combustibili ancor meno inquinanti. Il gruppo Wärtsilä ha appena annunciato infatti il lancio, nel primo trimestre del 2022, del “Two-stroke Future Fuel Conversion”. Tale innovazione prevede la progressiva modifica degli attuali motori diesel, installati oggi sulle 27 mila navi in circolazione, di cui la maggioranza portacontainer.

«Siamo

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Bolzano, dalla terapia intensiva parla ex No-vax: "Ho sbagliato, ho rischiato di morire in poche ore"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi