Contenuto riservato agli abbonati

Alla Nidec di Monfalcone scongiurati gli esuberi: in “cassa” a rotazione 390 operai

Nella riorganizzazione con sinergie chiesto un gioco di squadra per avere commesse dalle realtà locali

MONFALCONE Niente tagli o esuberi alla Nidec, lo stabilimento di Monfalcone resta «strategico» per il gruppo, e anzi diventerà protagonista di una complessa fase di riorganizzazione che ha come obiettivo l’efficienza e il miglioramento della qualità. Nonostante il forte scarico di lavoro, oltre il 50%, dovuto alla crisi congiunturale dell’Oil & Gas peggiorata anche dalla situazione schizofrenica del mercato legata alla carenza delle materie prime, non ci sarà alcun piano di ristrutturazione con annessi esuberi: chi vorrà andar via in maniera volontaria, tra i 390 dipendenti, potrà farlo ma l’azienda fermerà le professionalità che ritiene indispensabili al rilancio dello stabilimento.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Sci paralimpico, Mondiali: Martina Vozza in azione assieme alla guida Ylenia Sabidussi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi