Contenuto riservato agli abbonati

La nuova legge sulle pensioni: salgono a 82 i lavori usuranti, sì al ritiro anticipato con uno stipendio più basso

Sì al ritiro con 30-36 anni di contributi. Il governo stanzia un miliardo, assegno massimo di 1.500 euro lordi  

TRIESTE Diventano addirittura 82 le professionalità che grazie alla nuova legge di bilancio ed alle modifiche apportate alla normativa sull’Ape sociale potranno beneficiare dell’anticipo pensionistico e lasciare prima del tempo il lavoro.

Alle 27 professionalità comprese in 15 diversi raggruppamenti già previste dalla legge in vigore se ne aggiungono altre 55. Ci sono sia le prime 30 professioni segnalate dalla commissione sui lavori usuranti presieduta dall’ex ministro del Lavoro Cesare Damiano sia i cosiddetti codici «rossi» e «bianchi», ovvero mansioni simili a quelle già presenti negli elenchi per un totale di altri 25 mestieri.

Video del giorno

I soldati ucraini sbagliano a usare il mortaio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi