Contenuto riservato agli abbonati

Cittadinanza al Milite Ignoto, il “sì” di Gorizia arriva ai supplementari

Distinguo e emendamenti ma alla fine sono 31 i voti favorevoli. Il caso Mussolini e l’invito a considerare tutte le sfaccettature storiche

GORIZIA Distinguo, emendamenti, un dibattito lungo ma espresso sempre in maniera civile e composta, come riconosciuto al termine anche dal sindaco Ziberna. Si trattava di conferire la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto: un’iniziativa presa, ha ricordato nei giorni scorsi il presidente sezionale dell’Ana Paolo Verdoliva, «già da 15 Comuni della Provincia di Gorizia su 25». C’era stato anche un appello, da parte degli alpini, a votare convintamente e possibilmente all’unanimità visto l’indiscusso significato simbolico della mozione.

Alla

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi