Contenuto riservato agli abbonati

Trieste dà l’addio alla storica crocerossina Marinella: cent’anni dedicati all’aiuto del prossimo

Infermiera volontaria dal 1940, spese la vita per chi soffriva: dai profughi nel dopoguerra ai terremotati del Friuli

TRIESTE Avrebbe raggiunto il traguardo dei 101 anni proprio il 31 ottobre, Marinella De Calò. È scomparsa alcuni giorni fa, consegnando alla storia una vita dedicata all’assistenza con la Croce rossa italiana, un’esistenza completamente votata all’aiuto al prossimo, al sostegno delle persone deboli e fragili: una filosofia che, nel tempo, non l’aveva mai abbandonata. Chi l’aveva affiancata in regione nel corso della sua lunga esperienza la ricorda come «una persona sempre molto disponibile, ineccepibile nel sua veste di infermiera volontaria, che si è prodigata per malati, feriti, disabili, sia in tempo civile che militare, un esempio per tutti».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Parolacce, gaffe, piazzate: ecco tutti gli show di Massimo Ferrero

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi