Contenuto riservato agli abbonati

Monfalcone, dopo l’aggressione al controllore la Filt Cgil chiede agenti sui bus

Il sindacato aveva già denunciato in Prefettura le difficoltà sulla linea 51. Il segretario \u010culev: «La pazienza è finita»

MONFALCONE Colpisce e preoccupa il silenzio, nonostante le denunce dei lavoratori, sulle difficoltà patite dal settore dei trasporti pubblici. Dopo l’aggressione al controllore della Compagnia dei servizi che si accingeva a verificare, per conto di Apt, il possesso dei biglietti nei passeggeri della linea 51 interviene la segreteria provinciale del sindacato maggioritario di categoria, la Filt-Cgil. Invocando al più presto soluzioni, per esempio «la presenza negli orari critici di agenti in divisa o borghese», e in generale azioni “mitigative” per abbassare l’aggressività latente che serpeggia tra l’utenza, in particolare dopo l’avvento del Covid-19.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Indonesia, come una nuova Pompei: l'eruzione del vulcano Semeru trasforma un villaggio

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi