Covid alla “Galilei” di Mossa: Quarantena prorogata per prima e seconda

La scuola Galilei di Mossa

Gli alunni della quarta rientrano a scuola. Effettuati i tamponi. Le perplessità dei genitori: «Poco chiare le informazioni»

MOSSACovid-19 alla scuola primaria “Galileo Galilei” di Mossa: arriva una nuova circolare di aggiornamento della situazione firmata dalla dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo “Leopoldo Perco”, Alessandra Putortì. Amministrazione comunale ancora silente.

«Come comunicato dal Dipartimento di prevenzione dell’Asugi, la quarantena delle classi prima e seconda – si legge nella documentazione – è prorogata fino al giorno 3 novembre (mercoledì prossimo) ed è stata organizzata una seduta di tamponi molecolari per il giorno 2 novembre a Gorizia, al parco Basaglia». Nella fattispecie alle 11.30 per gli alunni della classe prima e alle 12 per quelli della seconda. «Il personale docente e Ata già individuato è posto in quarantena dal Dipartimento di prevenzione fino al 3 novembre se non vaccinato e, fino al giorno 29 ottobre, se vaccinato».

«È prevista – si legge ancora nella circolare – una seduta di tamponi molecolari: per i vaccinati giovedì 28 ottobre alle 12 e, per i non vaccinati, martedì 2 novembre alle 12.30. Lo stato vaccinale dei singoli soggetti verrà verificato direttamente dal Dipartimento di prevenzione».

C’è un’altra novità. «La classe quarta può riprendere la regolare frequenza scolastica nel rispetto delle disposizioni sotto riportate». E la ripresa è già avvenuta ieri, come sempre ieri i bambini della medesima classe sono stati sottoposti ai tamponi al Parco Basaglia in modalità drive in. «Nel caso in cui tutti i test dovessero risultare negativi – si legge ancora nella circolare – è programmata una seduta di test molecolari di fine sorveglianza per il giorno 2 novembre alle 11». Ieri, gli alunni della classe quarta sono usciti alle 10.30. Dopo la seduta di tamponi, i bambini sono tornati a scuola per seguire il normale orario delle lezioni. «In via precauzionale, il doposcuola resterà sospeso per tutte le classi fino a nuova comunicazione», si legge ancora nella circolare.

Intanto, fra i genitori della classe quarta, oltre all’ansia per la situazione che si è venuta a creare a scuola, si denuncia «scarsa trasparenza». In una lettera dai contenuti molto netti e taglienti, indirizzata ieri mattina al nostro giornale, si parla di «informazioni distorte, poco chiare e discordanti tra loro».

Perplessità anche per il fatto che la quarta è stata fatta rientrare in aula prima di effettuare i tamponi. «Decisione illogica».FRa.Fa.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi