Contenuto riservato agli abbonati

Opicina, di nuovo ok l’incrocio via Nazionale-via Carsia

Ripristinata la svolta vietata per i lavori sulla linea del tram. Sull’intervento è polemica fra centrodestra e il duo Pd e At

TRIESTE. È di nuovo completamente agibile, a Opicina, l’incrocio fra le vie Nazionale e Carsia, che era rimasto chiuso per lavori in corso sulla linea del tram.

Ma mentre la circolazione è tornata alla normalità, esplode la polemica politica. Nell’annunciare la riapertura della strada infatti, il neo consigliere circoscrizionale Giampaolo Penco, eletto nella lista di Fratelli d’Italia nella recente consultazione amministrativa, diffondendo un comunicato firmato anche da Carmela Palumbo vedova Colotti (Lista civica Dipiazza per Trieste), Emmanuela Quinz (Lega) e Fabio Galgaro (FdI), mette sotto accusa gli esponenti del Pd e di Adesso Trieste, che si erano fatti portavoce del malcontento dei residenti, in relazione all’inagibilità dell’incrocio, proprio nei giorni del voto «con l’evidente obiettivo di ottenere visibilità».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Indonesia, come una nuova Pompei: l'eruzione del vulcano Semeru trasforma un villaggio

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi