Contenuto riservato agli abbonati

Monfalcone, controllore d’autobus spinto e calpestato a terra

Un dipendente della Compagnia dei servizi è finito al San Polo: ha riportato traumi a collo e testa. Sporta la denuncia

MONFALCONE. È finito a terra ed è stato calpestato dai passeggeri mentre si accingeva a verificare il regolare possesso dei biglietti d’autobus. Un pomeriggio da dimenticare per Livio Gergolet, 58enne monfalconese alle dipendenze della Compagnia dei servizi, cooperativa in cui svolge attività di verifica dei ticket, per conto dell’Apt di Gorizia, azienda di trasporto pubblico.

L’uomo, giovedì 21 ottobre poco prima delle 17, era impegnato nelle quotidiane mansioni quando, alla fermata del bus di via Cosulich, è stato travolto dai viaggiatori dopo l’apertura delle porte della 51, diretta a Trieste.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Indonesia, come una nuova Pompei: l'eruzione del vulcano Semeru trasforma un villaggio

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi