Contenuto riservato agli abbonati

Croazia, turismo fuori stagione: l’Istria la meta più gettonata

Complessivamente le presenze fino al 20 ottobre fanno segnare un +208% rispetto al 2020 e un +56% rispetto il 2019. Anche i ristoranti offrono sconti

FIUME. Allungare la stagione turistica: la Croazia è finalmente sulla buona strada. In ottobre, promossa dal competente ministero e dall'Assoturistica nazionale, si tiene l'azione intitolata Mese del turismo croato, che offre una lunga serie di iniziative, programmi e sconti, tutti con un obiettivo, ovvero attirare un crescente numero di villeggianti anche quando l'estate diventa ormai un lontano ricordo.

Se si tiene conto dei risultati ottobrini (dall'1 al 20 del mese), si può dire che l'iniziativa è stata contraddistinta da un lusinghiero successo: gli arrivi sono stati 484 mila, cifra superiore di addirittura il 208% nei riguardi di un anno fa, mentre ha toccato il 56% rispetto a quanto era stato rilevato nell'ottobre del 2019.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi