Contenuto riservato agli abbonati

Gente in strada a Belgrado e Sofia contro l’obbligo di Green Pass

Tensioni all’orizzonte pure in Romania dopo la stretta del Governo

BELGRADO Arriva il Green pass e immediatamente scattano le proteste di piazza. Non accade solo in Italia, ma anche in due Paesi balcanici che stanno affrontando una catastrofica ondata di contagi e morti, Serbia e Bulgaria. E che ora cercano di contenere l’epidemia con il lasciapassare per guariti, vaccinati o testati.

In Serbia l’equivalente locale del Green pass sarà introdotto stanotte e in maniera più che blanda, solamente per accedere ai locali pubblici al chiuso a partire dalle 22 di sera.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi