Presidio No Green Pass a Trieste: i tanti volti della piazza

A manifestare portuali, ultras e famiglie. Molte le persone provenienti da fuori città

TRIESTE Striscioni, tamburi, megafoni, fischietti, pettorine gialle dei portuali, punkabbestia, signore in visone, studenti, indipendentisti, anziani, famiglie, bimbi, lavoratori, professionisti, cani, biciclette, fiori, rosari, croci, ultras della Triestina, arcivescovi negazionisti, hippy di bianco vestiti e fedeli con manifesti con le immagini della Madonna a “benedire” la marea dei 5 mila inferociti contro il Governo e il Green pass (3 mila per la Questura, ma, soprattutto in serata, sembravano essere decisamente di più).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi