Contenuto riservato agli abbonati

Ecco come sarà il nuovo consiglio comunale a Trieste: 8 scranni per Fdi e 7 per il Pd

Il Consiglio comunale di Trieste

At debutta con 3 scranni, come Punto Franco. Il M5s evita la scomparsa con Richetti. A palazzo entra il M3v con Rossi

TRIESTE Il Consiglio comunale dei Fratelli d’Italia. Con la vittoria di Dipiazza e il conseguente premio di maggioranza, il partito di Meloni occuperà un terzo degli scranni destinati al centrodestra: otto su 24. Al lato opposto Adesso Trieste ottiene tre dei 16 consiglieri di minoranza (uno in più rispetto a quelli che avrebbe conseguito con un’eventuale vittoria di Russo, per il quale la civica di Riccardo Laterza si è spesa al ballottaggio) e il M5s evita la sparizione all’aula: entra Alessandra Richetti, che in caso di successo di Russo sarebbe rimasta fuori.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi