Contenuto riservato agli abbonati

Blitz nel pascolo vicino a Draga: le pecore spariscono nei boschi

Ignoti hanno tagliato i fili elettrificati del recinto dell’azienda “Il piccolo pastore” scrivendo “Hello” nella terra. Forestali italiani e sloveni impegnati nelle ricerche

TRIESTE. Hanno fatto fuggire nei boschi una ventina di pecore, custodite in un recinto nei pressi di Draga Sant’Elia, tagliando i fili elettrificati che lo delimitavano e lasciando, come firma, l’enigmatica scritta “Hello” scavata nella terra. È questa l’inedita azione portata a termine da ignoti a danno dell’azienda “Il piccolo pastore” di Francesca Mari che, assieme al marito, Emanuele Frascatore, qualche anno fa aveva preso in carico cinque ettari di terreno disboscato per creare una landa carsica da destinare a pascolo per ovini, in particolare - per l’appunto - alle pecore di razza istriana, una specie in via di estinzione, ripristinando così un’antica tradizione pastorizia del Carso.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi