Fedriga: “Se la campagna vaccinale raggiunge il 90% il green pass si può eliminare”

Il Governatore del Fvg: “Il traguardo è il completamento della campagna vaccinale e il ritorno alla normalità”

Il Green Pass «deve dimostrarsi utile contro la pandemia», ma se la campagna vaccinale raggiunge il 90%, «penso vi siano le possibilità di eliminarlo. Credo possa succedere entro la fine dell’anno». Lo ha affermato il presidente del Friuli-Venezia-Giulia Massimiliano Fedriga in un’intervista a Il Corriere della Sera. «La tensione è molto alta. Per questo dobbiamo fare la nostra parte. Le istituzioni non devono avere ragione ma raggiungere gli obiettivi. Il traguardo è il completamento della campagna vaccinale e il ritorno alla normalità» ha detto. «A Trieste è stata ventilata la possibilità di mettere i tamponi a carico delle aziende, ma è stata rifiutata perchè c’è un’ostilità quasi ideologica al green pass. E allora dobbiamo fare chiarezza». «Ci sono stati errori di comunicazione - ha proseguito Fedriga - . Nella prima fase, c’è stata confusione sui vaccini. In generale, dobbiamo affrontare le fake news e smontarle. Non possiamo lasciare che informazioni sbagliate circolino senza smentite sui social». Sui tamponi gratis, «al governo ho proposto di abbassarne il costo. Ma non ho avuto riscontro. Penso che non ci si debba arroccare sulle posizioni costituite. Se temporaneamente può essere utile calmierare il prezzo, perchè non consentirlo se può aiutare ad abbassare la tensione». Ma, ha proseguito «ho forti dubbi sulla capacità di dare risposta alla richiesta di tamponi».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi