Contenuto riservato agli abbonati

Porto di Trieste sotto i riflettori dei media nazionali: ecco cosa dicono i volti noti del giornalismo, da Vespa a Sofri

Gli inviati di televisioni e giornali analizzano la situazione creatasi in città. Il conduttore di Porta a Porta: «Un panorama surreale». Visetti: «Perché qui? Posizione, storia, mare». Sofri sul Foglio: «Incomprensibile quello che sta accadendo»

TRIESTE. Perché proprio a Trieste, si domandano gli inviati dei media nazionali e lo domandano ai portuali, alla piazza, a chi, semplicemente, osserva. Cercano di capire come sia potuto accadere che un piccolo sindacato di base abbia creato un caso gigante, stia facendo tremare l’economia di un territorio, abbia portato Zeno D’Agostino a un passo dall’addio. Chiamati a raccontare gli umori di un corteo di persone mica tanto convinte del coronavirus, dei vaccini, di un certificato verde per andare a lavorare e perfino dei tamponi gratuiti, i giornalisti cercano “Ciccio”, provano a indagare il perché proprio a Trieste.

Bruno

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi