Enrico Montesano a Trieste a sostegno dei no green pass: “La classe operaia sta sempre un passo avanti”

A sostegno dei manifestanti, arrivati da diverse regioni, c’è anche l’ex ufficiale dei carabinieri Antonio Pappalardo, leader dei Gilet arancioni

TRIESTE. «Il Green pass è una cosa inutile, che nulla ha a che vedere con la sanità, ma è una questione politica. Il Green pass è l'inizio di un controllo personale e individuale – ha detto -. Mi fa piacere che siano stati i lavoratori portuali» a organizzare la protesta, ha aggiunto, «la classe operaia sta sempre un passo avanti».

Montesano, che ha più volte pronunciato la parola 'Green' evocando il verso della pecora, ha parlato di «lotta per la libertà» e di «assurda disposizione». «Sono contento che ci sia un risveglio, che le coscienze comincino a prendere coscienza. Siamo pacifici, vogliamo il bene di tutti. Non vogliamo la divisione tra cittadini italiani» tra vax e no vax. «Siamo tutti insieme, tutti insieme per combattere per la libertà».

A sostegno dei manifestanti, arrivati da diverse regioni, c'è anche l'ex ufficiale dei carabinieri Antonio Pappalardo, leader dei Gilet arancioni. «Sono venuto a dare solidarietà ai portuali che stanno facendo una sacrosanta battaglia contro il Green pass e noi aggiungiamo contro la vaccinazione obbligatoria».

Enrico Montesano al presidio dei portuali a Trieste: "Noi siamo pacifici"

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi