Contenuto riservato agli abbonati

Caso tamponi e green pass al porto di Trieste, Dipiazza e Russo si schierano col presidente Zeno D’Agostino

Giuliano Koren

“Il presidente difende gli interessi dello scalo e stiamo con lui”

TRIESTE Giù le mani da Zeno D’Agostino. Ancora una volta. I due candidati a sindaco Roberto Dipiazza e Francesco Russo non hanno dubbi e, dopo le minacciate dimissioni da parte del numero uno dell’Authority, parlano chiaro: lui difende gli interessi dello scalo e stiamo con lui.

Il primo cittadino uscente ci tiene a sottolineare che «D’Agostino non fa le leggi, ma le applica, esattamente come il sindaco.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, canzone "No green pass" in piazza Unità

Rosti di uova e rapa rossa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi