Contenuto riservato agli abbonati

Al lavoro con il Green pass, chi non lo ha perde lo stipendio e non matura ferie e contributi: domande e risposte

Il green pass è obbligatorio per tutti i lavoratori: pubblici, privati, autonomi e somministrati. Persino eventuali volontari che entrassero in azienda devono esserne provvisti. Il tutto da venerdì 15 ottobre e fino al 31 dicembre, termine dello stato di emergenza. Ecco le risposte ai dubbi più frequenti

TRIESTE. Si avvicina il 15 ottobre, data in cui scatterà l’obbligo di Green pass sui luoghi di lavoro sia pubblici che privati. In vista dell’entrata in vigore il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il nuovo Dpcm sulle modalità dei controlli per i possessori della certificazione verde. A essere recepite nel documento saranno le linee guida già concordate con le Regioni Quando mancano meno di 72 ore all’entrata in vigore dell’obbligo, però, restano ancora dei punti di chiarire: ecco i dettagli chiariti dal Dpcm del governo.

  • Quali

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, nasce il "Coordinamento 15 ottobre"

Rosti di uova e rapa rossa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi