I ragazzi della succursale del Petrarca verso lo spostamento in via Tigor. Stamattina un sit-in per la sicurezza a scuola

TRIESTE  Nel pomeriggio si è tenuto un incontro tra gli assessori regionali all'Istruzione e alle Autonomie locali, il commissario dell'Ente di decentramento triestino e una delegazione del liceo Petrarca composta dalla dirigente scolastica e da due rappresentanti degli studenti per decidere quale soluzione trovare per i 580 studenti della succursale di Largo Sonnino, chiusa dopo la caduta di alcuni calcinacci.

“Le 21 classi della succursale di largo Sonnino potrebbero trovare ospitalità nelle aule universitarie dell'immobile in via Tigor, sede fino a poche settimane fa del corso di laurea in Scienze statistiche”. è la novità emersa nel corso dell’incontro.

Secondo gli assessori e il commissario, che hanno voluto ringraziare il rettore dell'Ateneo giuliano per la disponibilità, tale soluzione metterebbe al servizio degli studenti una quindicina di aule già dotate di agibilità e pertanto immediatamente fruibili.

Scuole, il sit in dei ragazzi del liceo Petrarca di Trieste

Alla luce dell'urgenza di riprendere al più presto le attività didattiche, le parti hanno quindi concordato un sopralluogo per valutare la rispondenza della proposta alle esigenze degli studenti.

Intanto stamattina i ragazzi del liceo Petrarca di Trieste hanno dato vita a un sit-in di protesta davanti alla sede centrale di via Rossetti per chiedere scuole e aule sicure e risposte definitive circa la succursale dello stesso liceo.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi