In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

MORARo

Doppia cresima a Moraro e Capriva che aveva visto il percorso dei ragazzi insieme ma, per motivi di appartenenza alle due comunità e spazi con posti ridotti, è sta scelta la forma delle due celebrazioni. È stata, quella della confermazione, una celebrazione che ha visto veramente protagonisti i cresimandi. «Erano molto tesi, preoccupati di “fare bene”, ma crediamo - racconta don Maurizio Qualizza - che sentire il vescovo rivolgersi direttamente a loro (e solamente a loro) per gran parte dell’Omelia, citando alcuni dei pensieri emersi dalle loro lettere, li abbia molto coinvolti. Li abbiamo visti attenti, partecipi: più di qualcuno asseriva con il capo ad alcune affermazioni. Inoltre la citazione di Papa Francesco “Cari giovani, fate emergere le vostre idee, i vostri sogni e attraverso di essi portate al mondo, alla Chiesa e ad altri giovani la profezia e la bellezza di cui siete capaci. Voi non siete il futuro, voi siete il presente. Un altro presente. Il mondo ha bisogno del vostro coraggio, ora”, li ha messi nella prospettiva dell’agire qui e ora». Le celebrazioni sono state animate a Moraro dai coristi della parrocchia, a Capriva dal coro Acr. «Meriterebbero davvero questi ragazzi di essere ancora accompagnati nel loro cammino. C’è il solito problema della mancanza di catechisti che permetta una continuità: di questo dovrebbe prender sempre più coscienza la comunità parrocchiale, perché l’evangelizzazione è il suo primo impegno», conclude don Maurizio Qualizza. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori